Potenziali Evocati Somatosensoriali (PESS)

 

I potenziali evocati somatosensoriali (PESS) valutano la conduzione di un impulso elettrico lungo le vie afferenti somatosensoriali fino alla corteccia cerebrale. L’esecuzione dei PESS richiede circa 45 minuti , risulta un esame ben tollerato dai pazienti e richiede per essere ben valutabile il completo rilassamento del degli stessi. Seppur elicitabili stimolando qualunque nervo, quelli principalmente utilizzati per facilità di stimolazione ,rappresentazione corticale e stabilità della risposta , sono il nervo mediano o ulnare per gli arti superiori e il nervo tibiale o peroneo per gli arti inferiori . Essendo delle risposte stimolo correlate , al paziente verranno erogate una serie di stimoli elettrici non dolorosi tali da provocare il movimento dell’arto esaminato (twiches).
Il campo di applicazione dei PESS sono le patologie demielinizzanti (sclerosi a placche), le patologie che coinvolgono le fibre dei cordoni posteriori (atassia di Friedrich , spondilosi cervicale, mielopatie ecc.); le lesioni del sistema nervoso periferico del midollo, le lesioni del tronco encefalico.